Cantine aperte e laboratori del gusto

Stampa Home
Articolo pubblicato il 24/05/2017 alle ore 11:55.
Cantine aperte e laboratori del gusto 2
Cantine aperte e laboratori del gusto 2

“La promozione e valorizzazione della cultura del vino e del territorio nel senso più ampio, la capacità di raccontare storie autentiche e far vivere un’emozione – racconta Nadia Zenato - rappresentano la chiave del successo del turismo del vino, capace sempre più di attrarre consumatori provenienti dall’estero e dalle diverse regioni italiane e di trainare e coinvolgere un più ampio sistema Paese. Cantine Aperte è il più importante evento dedicato all’enoturismo, a cui crediamo molto e partecipiamo sempre con l’impegno di proporre un alto livello di qualità”.

Ed è così che per il 13mo anno consecutivo, domenica 28 maggio 2017, Zenato apre le porte della propria Tenuta S.Cristina, cuore dell’azienda, in occasione dell’evento promosso dal Movimento Turismo del Vino.

Il racconto di chi il vino lo produce, l’emozione di passeggiare tra i filari, la scoperta della bottaia, della barricaia e delle cantine di affinamento in cui riposano le grandi etichette Zenato condurranno gli ospiti in un originale e stimolante percorso polisensoriale, scandito dalle creazioni lignee dello scultore bergamasco Cesare Benaglia. Dialogando con il legno vivo delle viti, il legno asciutto e selezionato delle botti, le installazioni creano un clima magico e suggestivo, in cui la memoria del bosco e la forza vitale della vigna richiamano il valore del lavoro “fatto con le mani”, di un’opera d’arte realizzata con passione e autenticità, indipendentemente che sia risultato di un viticultore o di uno scultore.

“Qualità della manifestazione – prosegue Nadia Zenato - che porta con sé la qualità del prodotto vino, che dobbiamo far crescere insieme al consumatore consapevole. E’ per questo che con Cantine Aperte, accanto alla degustazione dei nostri vini più rappresentativi, provenienti dalle aree più vocate al Lugana e dalle zone classiche della Valpolicella, coinvolgiamo sempre eccellenze gastronomiche del territorio, quest’anno anche con un’incursione di prodotti provenienti dalla Spagna, e proponiamo Laboratori per far scoprire qualcosa di nuovo sulla ricchissima varietà ed eccellenza che il nostro Paese offre”.

Nei Laboratori del Gusto, curati dalla sommelier Adua Villa, si sperimenterà l’abilità manuale e la creatività del preparare un piatto tipico di Valeggio sul Mincio come il tortellino con Nadia Pasquali del Ristorante La Borsa; gli affinamenti, tradizionali e innovativi, dei formaggi con Corrado Benedetti; le acciughe del Mar Cantabrico e il Pata Negra dello storico allevatore Juan Pedro Domecq. I laboratori sono a numero chiuso.

Nel pomeriggio si parlerà di “Enoturismo: l’emozione di un viaggio tra storie autentiche e ricchezze di un territorio”, nel corso di una tavola rotonda moderata da Andrea Radic, vicedirettore di Italia a Tavola, e che vedrà la partecipazione anche del presidente del Movimento del Vino Carlo Pietrasanta.

Una giornata all’insegna della solidarietà per sostenere le missioni in Guinea Bissau di Padre Michael Daniels, a cui andranno i proventi raccolti. Si richiede infatti un contributo per accedere a tutte le iniziative della Tenuta e per i laboratori.

Le specialità territoriali

Alla giornata sono presenti con i loro migliori prodotti: Corrado Benedetti – Salumi e formaggi dalla Lessinia, Consorzio Valorizzazione dell'Asparago di Verona, Salumificio La Rocca, Riso Gran Riserva Riso Gallo, Acqua Filette, Caffè del Doge – Il Caffè di Venezia, Resch&Frisch.

Per informazioni e prenotazioni: www.zenato.it . tel. 045 7550300 – e-mail: marketing@zenato.it

#ZenatoDaScoprire #CantineAperte2017 #mtvveneto

 

Economia

Sanità