Dal 1965 Antonio fa la barba ai desenzanesi

Stampa Home
Articolo pubblicato il 15/07/2017 alle ore 23:00.
Dal 1965 Antonio fa la barba ai desenzanesi 4
Dal 1965 Antonio fa la barba ai desenzanesi 4

 «Scegli il lavoro che ami e non lavorerai mai, neanche per un giorno in tutta la tua vita». La celebra frase di Confucio incarna perfettamente lo spirito di Antonio Locatelli, 74 anni il 12 luglio, titolare con la figlia Elena, in concorso al nostro gioco Totobeauty, del negozio Arte Capelli di piazza Garibaldi. Antonio a Desenzano è un’istituzione, il suo storico negozio è conosciuto da tutti. Monzese di nascita dopo più di 50 anni dal suo trasferimento sul Garda è considerato da chiunque un desenzanese. Nei suoi 65 anni di carriera Antonio si è dedicato sempre con grandissima passione al suo lavoro di parrucchiere e barbiere, continuando anche attualmente ad andare nel suo negozio ogni giorno per seguire gli affezionati clienti. La sua lunga carriera inizia da giovanissimo, all’età di 9 anni, quando entra come “piccolo” nella bottega del maestro Enrico Bernareggi di Monza. Dopo soli 2 anni viste le sue grandi doti gli viene permesso di fare la barba con il rasoio in autonomia. All’età di 14 anni continua la sua carriera in un altro negozio di parrucchieri di Monza.

Nel 1960 sale di livello all’Albergo Diurno di Monza, celebre bagno pubblico che offriva ai suoi clienti servizi per la cura del corpo come barbiere, parrucchiere, pedicure e manicure. L’anno successivo, appena diciottenne, diventa responsabile del settore maschile coordinando 7 collaboratori. Mentre lavora frequenta l’ANAM, Accademia Nazionale Acconciatura Maschile, e si diploma come maestro d’arte. Grazie a questo titolo per 10 anni insegna all’interno della stessa accademia. Durante il suo periodo da allievo si distingue subito per le innegabili doti e vince numerosi trofei tra cui due oro, due argento e un bronzo. Nel 1965 si trasferisce sul Garda in seguito alla proposta di lavoro di Enrico Visconti, uno dei tre più grandi parrucchieri di Desenzano. Nel 1966 realizza il suo sogno e apre il suo negozio all’angolo di via Garibaldi che successivamente, nel 2000, si trasferirà in piazza Garibaldi. Tre anni dopo, nel 1969, viene nominato responsabile della categoria degli acconciatori maschili di Desenzano e per 20 anni è membro della Commissione Comunale per le licenze. Per i suoi sessant’anni di carriera ha ricevuto dal sindaco Rosa Leso il premio alla carriera. Da oltre venticinque anni si occupa anche di volontariato come soccorritore dei Volontari del Garda. Oltre alle sue passioni Antonio si è dedicato con altrettanto amore e dedizione anche alla sua famiglia, che da sempre lo sostiene. Dal matrimonio nel 1969 con Paola, originaria di Cerea in provincia di Verona, sono nati Elena e Marco. Mentre la prima ha seguito le orme del padre intraprendendo a 13 anni la stessa carriera, il figlio Marco è Capitano dell’esercito italiano, in procinto di diventare Maggiore. Antonio è anche l’orgoglioso nonno di Asia, Alessandro e Andrea di cui è follemente innamorato. «Ho scelto questa professione proprio grazie a mio padre – racconta la figlia Elena – fin da piccolissima adoravo andare in negozio con lui ed osservarlo mentre faceva la barba o tagliava i capelli. Appena ho avuto la possibilità ho iniziato a lavorare e nel frattempo, proprio come mio padre, studiavo all’ANAM. Mi ha trasmesso una grandissima passione e ammiro ancora oggi la sua completa dedizione a questa professione.

Quando entra in negozio è davvero felice e questa felicità viene percepita anche dai clienti che lo adorano. Mi auguro davvero tra quarant’anni di poter essere come lui. Quando mi sento stanca mi basta guardare la sua vitalità per sentirmi subito meglio. E’ il mio mentore e sono davvero orogliosa di avere un padre come lui».

Da GardaWeek del 30/06

Economia

Sanità