E' ufficiale: a Desenzano arriva la carta d'identità elettronica

Stampa Home
Articolo pubblicato il 30/09/2017 alle ore 17:22.
E' ufficiale: a Desenzano arriva la carta d'identità elettronica 4
E' ufficiale: a Desenzano arriva la carta d'identità elettronica 4
Dopo un breve periodo di sperimentazione, da lunedì 2 ottobre 2017 il Comune di Desenzano del Garda rilascia ai cittadini esclusivamente la carta d'identità elettronica – CIE conforme agli standard del Ministero dell’Interno.
«Siamo orgogliosi – dichiarano il sindaco Guido Malinverno e l’assessore all’Innovazione Paolo Formentini – di poter offrire ai cittadini un servizio all’avanguardia, che garantisce sicurezza e servizi aggiuntivi. Desenzano è tra i 73 Comuni della Lombardia e i 477 in Italia che hanno aderito alla seconda fase di sperimentazione, anticipando la scadenza del 31 dicembre, dalla quale tutti i Comuni italiani dovranno adeguarsi. Un risultato per il quale ringrazio il personale dell’Anagrafe e dei servizi informatici».

 

Cos’è e come è fatta
La CIE attesta l’identità del cittadino, sostituendo a tutti gli effetti la carta d’identità cartacea. E’ valida per l’espatrio nei Paesi dell’UE e quelli con cui l’Italia ha sottoscritto accordi internazionali,
E’ realizzata in materiale plastico, dalle dimensioni di una carta di credito e dotata di elementi di sicurezza e di un microchip a radiofrequenza che memorizza i dati del titolare. La foto in bianco e nero è stampata al laser e la Carta è progettata per garantire una resistenza alla contraffazione di gran lunga maggiore di quella cartacea.

 

A cosa serve
Oltre che per l’identificazione, la nuova CIE serve a ottenere l’identità digitale sul sistema SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) e accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione.
A tal fine, al momento della richiesta, viene fornita al cittadino la prima parte dei codici segreti PIN e PUK. La seconda parte dei codici sarà trasmessa insieme alla carta.  

 

Come si richiede
I cittadini residenti a Desenzano, italiani o stranieri, possono richiedere la nuova CIE a partire da 180 giorni precedenti la scadenza della propria Carta d’identità (o in seguito a smarrimento, furto o deterioramento) presso lo “Sportello al cittadino” a piano terra di palazzo Bagatta.
Per velocizzare le operazioni di rilascio è possibile prenotare un appuntamento sul sito www.agendacie.interno.gov.it 
La CIE non viene rilasciata dal Comune ma è emessa dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato e recapitata con posta raccomandata(tramite corriere) all'indirizzo indicato dal cittadino oppure presso il Comune stesso entro 6 giorni dalla richiesta.

 

Quanto costa e quanto dura
L'importo per il rilascio della carta di identità elettronica è pari a € 21,95 (di cui € 16,79 dovuti allo Stato per il costo del supporto) e comprende anche le spese di spedizione; il rilascio di un duplicato costa invece € 27,12.  
La validità della CIE varia a seconda all’età del titolare: per i maggiorenni vale fino al primo compleanno successivo ai 10 anni dal rilascio.  
Per i minori fra i 3 e i 18 anni di età vale fino al primo compleanno successivo ai 5 anni dal rilascio. Per i bambini da zero a 3 anni vale fino al primo compleanno successivo ai 3 anni dal rilascio.

 

E la vecchia Carta d’identità?
Le carte di identità in formato cartaceo, rilasciate fino all'emissione della nuova CIE, mantengono la validità fino alla scadenza e non possono essere sostituite. La CIE potrà essere rilasciata a partire dai 180 giorni precedenti la scadenza.
Solo in pochi casi di reale e documentata urgenza (salute, viaggio, consultazione elettorale, partecipazione a concorsi) può ancora essere emessa la Carta d’identità cartacea.
La C.I. cartacea è rilasciata anche quando, per invalidità o inabilità temporanea, il richiedente non può presentarsi negli uffici ed il messo comunale si reca al suo domicilio.

 

Modalità di rilascio
Il cittadino maggiorenne deve presentarsi di persona con:
  • una foto tessera recente (non può essere utilizzata quelle apposta sul precedente documento scaduto o smarrito), a capo scoperto, in formato cartaceo o elettronico su chiavetta Usb;
  • la carta di identità scaduta o in scadenza;
  • se si tratta di prima richiesta, un altro valido documento di riconoscimento.  
Il minore, come per la tradizionale C.I. cartacea, dev’essere accompagnato da almeno un genitore, con l’assenso scritto dell’altro.
Il servizio di rilascio della CIE verrà prossimamente attivato anche allo sportello di Rivoltella.

Economia

Sanità