Era agente immobiliare: "Ora faccio bio-cosmesi"

Stampa Home
Articolo pubblicato il 29/04/2017 alle ore 15:52.
Era agente immobiliare: "Ora faccio bio-cosmesi" 2
Era agente immobiliare: "Ora faccio bio-cosmesi" 2

Vanità sostenibile e bellezza green. La cosmesi biologica non è più una tendenza modaiola, ma sta conquistando l’interesse di un pubblico sempre più vasto. Un settore in ascesa che, dati Cosmoprof, vale l'8% del mercato italiano dei cosmetici, con un fatturato che si aggira sui 460 milioni di euro. Questo grazie anche alla democrazia dei blog e dei social network, che consentono alla realtà medie e piccole di farsi conoscere, senza dover ricorrere a onerose campagne pubblicitarie che solo le multinazionali e le grandi aziende possono permettersi. Uno dei punti saldi di questo mondo è «Vanity Space», uno spazio bio-virtuale creato quattro anni fa da Elena Rossi.

La passione della blogger padenghina per il biologico affonda le radici nell’infanzia, quando si recava con la nonna a raccogliere le erbe, immersa nella natura. Con il tempo ha intrapreso un’altra strada ed è diventata agente immobiliare. Ma i sogni, spesso, restano a lungo chiusi nel cassetto prima di riaffiorare all’improvviso. Così, con la crisi del mercato immobiliare, Elena si è reinventata, pronta a coniugare il culto della bellezza con l’amore per il biologico. E così è nato “Vanity Space”, prima come gruppo facebook su cui scambiarsi informazioni e consigli sui cosmetici, poi come blog, che oggi conta circa 30.000 iscritte. Ovviamente il gruppo facebook è rimasto, adattandosi al blog, e grazie anche all’aiuto di 4 moderatrici, tra cui Linda Sasset che vive e opera a New York, è attivo 24 ore su 24.

Le formulazioni a base d’ingredienti bio impiegano innovative tecniche di estrazione, risultando molto efficaci e particolarmente ricche di principi attivi puri. L’offerta sul mercato cresce di giorno in giorno e orientarsi nella scelta potrebbe essere arduo. «Da quando mi sono focalizzata sul bio – ha spiegato Elena – ho cominciato a lavorare con molte aziende. Tutti i pareri e i giudizi sono frutto di ricerche e punti di vista personali, espressi dopo aver testato i prodotti. Anche nel caso di cosmetici ricevuti in omaggio, sono garantite recensioni oneste e derivanti dall’esperienza». Il suo principale punto di forza è, quindi, l’onestà. Questa è la ragione per cui molte ditte si rivolgono a lei e il motivo per cui è sempre più seguita. «Prima di scrivere una recensione o un articolo, m’informo sulla storia dell’azienda, sulle persone che la dirigono e ci lavorano. Poi passo al prodotto vero e proprio: fotografie, descrizione, cosa contiene, come si applica, a chi è adatto, i risultati che si possono ottenere. Questo dopo averlo testato non un giorno, non una settimana, ma come minimo un mese».
Entro la fine del 2017, dall’alchimia tra il lavoro di un’azienda e gli input di Vanity Space, uscirà una linea di cosmesi che si chiamerà «Avra Cometics». «È una grandissima soddisfazione – ha concluso Elena – aver trasformato una passione in realtà, con la creazione di prodotti che potranno essere usati dal pubblico finale».