Faccia a faccia per la poltrona più ambita di Desenzano

Stampa Home
Articolo pubblicato il 22/06/2017 alle ore 10:04.
Faccia a faccia per la poltrona più ambita di Desenzano  4
Faccia a faccia per la poltrona più ambita di Desenzano 4

Oltre quattrocento persone ieri si sono recate al Castello di Desenzano per assistere all'ultimo faccia a faccia tra i due candidati sindaci di Desenzano. 

Durante l'evento i due, Guido Malinverno e Valentino Righetti, hanno affrontato le quattro domande poste dalla redazione di Garda Week: 

1) Opere concrete nei primi 100 giorni in materia di ambiente, turismo destagionalizzato e gestione dell'apparato burocratico comunale. 

2) Recupero degli edifici comunali dismessi dell'ex Ragioneria, Spiaggia d'Oro e Casa del custode nel parco dell'Irdoscalo. 

3) Un punto di forza e uno di debolezza dell'amministrazione comunale uscente

4) Cultura: programmi culturali per Villa Brunati con focus sulla galleria Berlinese e l'anfiteatro esterno; iniziative per promuovere le visite e valorizzazione del Museo Rambotti e proposte di eventi di respiro nazionale. 

Risposto alle domande i due ne hanno posta una all'avversario. Righetti ha chiesto a Malinverno cosa avrebbe fatto dei progetti di completamento della passegiata a lago (nello specifico su Lepanto e Feltrinelli). Più politica la domanda di Malinverno a Righetti, con una frecciata sul concetto di "rinnovamento" della nuova ipotetica squadra di governo di centro sinistra. 

 

Dopo l'appello finale i due hanno fatto l'ultimo appello augurandosi - su questo erano d'accordo - che l'astensionismo possa essere battuto da un'ampia partceipazione. 

Domani in edicola su Garda Week il resoconto completo del dibattito

 

Economia

Sanità