Farmaci in regalo alla Caritas

Stampa Home
Articolo pubblicato il 24/12/2016 alle ore 15:03.
Farmaci in regalo alla Caritas 4
Farmaci in regalo alla Caritas 4

Banco Farmaceutico Verona ha consegnato alla Caritas Diocesana Veronese 550 farmaci, per un valore commerciale pari a 3569,40 euro. La donazione è stata effettuata, con il sostegno di Federfarma Verona, grazie al contributo di EG – EuroGenerici e, in particolare, grazie al supporto del direttore commerciale di EG, Massimo Rigo.

La Caritas di Verona si è rivolta a Banco Farmaceutico per far fronte alla carenza di farmaci, in vista del sopraggiungere del freddo invernale.

Sono stati donati 300 antibiotici e 250 confezioni di medicinali tra antifebbrili, sciroppi mucolitici, sedativi per la tosse, antinfiammatori locali, spray per la gola, anti infiammatori orali per bambini, fermenti lattici e sali minerali.

«Siamo al lavoro tutti i giorni dell’anno perché i poveri assistiti dagli enti che si rivolgono a Banco Farmaceutico possano stare meglio. Ma il bisogno di farmaci da parte di queste persone è aumentato dell’8,3%: 557.000 indigenti (+37% rispetto al 2015) si sono trovati nelle condizioni di non poter pagare neppure il ticket per acquistare un medicinale. Le dimensioni della povertà crescono incessantemente. C’è davvero bisogno dell’aiuto di tutti. Sabato 11 febbraio si svolgerà a Verona, così come in tutta Italia, la XVII GRF - Giornata di Raccolta del Farmaco. Invito a partecipare numerosi come non mai. E a ricordarsi che spendere pochi euro e pochi minuti del proprio tempo può bastare a salvare una vita», ha dichiarato Matteo Vanzan, delegato territoriale di Banco Farmaceutico Verona.

«Lo sforzo e l’impegno dei cittadini veronesi è sempre molto intenso e lo si vede negli importanti risultati ottenuti durante la GRF – Giornata di Raccolta del Farmaco, dice Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona. Verona – continua - è da sempre un esempio virtuoso a livello regionale e nazionale, purtroppo questa immensa solidarietà non è sufficiente a coprire l’intero fabbisogno del nostro territorio perché sono in costante aumento le richieste di farmaci. Gli enti che gestiscono l’assistenza umanitaria continuano ad evidenziare il fatto che sono in grado di soddisfare le richieste di aiuto farmaceutico dei bisognosi solo per pochi mesi l’anno. Ecco allora che le donazioni aziendali diventano un contributo importante e fondamentale per rispondere alle pressanti richieste di aiuto. Grazie, quindi, alla sensibilità e disponibilità di aziende come EG che da molti anni collabora con il mondo della farmacia dimostrandosi un partner serio, affidabile e generoso».

«Ringraziamo Banco Farmaceutico, Federfarma e EG Eurogenerici per la generosità e la prontezza con cui hanno risposto alla nostra richiesta – afferma mons. Giuliano Ceschi, direttore di Caritas Diocesana veronese – I farmaci che oggi riceviamo sono una vera provvidenza per i tanti fratelli bisognosi che si rivolgono all’Ambulatorio Caritas Beato Carlo Steeb. Il fabbisogno continua ad aumentare soprattutto nei mesi invernali quando, nel nostro ambulatorio arrivano persone con malattie da raffreddamento e stati febbrili anche importanti. Da ormai quasi dieci anni vediamo bussare alle nostre porte una popolazione sempre più eterogenea, a seguito dell’accresciuta mobilità, sia a livello nazionale che internazionale, e poter avere un farmaco gratuitamente, senza gravare ulteriormente sulle spese familiari, può dare una boccata di ossigeno a chi nell’indigenza».

 

Tags: verona,Banco Farmaceutico,farmaci,caritas

Economia

Sanità

Politica