Fibra ottica nel Basso Garda

Stampa Home
Articolo pubblicato il 29/07/2017 alle ore 07:25.
Fibra ottica nel Basso Garda 8
Fibra ottica nel Basso Garda 8

Realizzare sul territorio moderne infrastrutture di telecomunicazioni per dare impulso alla ripresa dello sviluppo economico e sostenere la crescita delle imprese locali rappresenta un’importante opportunità. 

La fibra ottica si inserisce in questa evoluzione, in particolar modo in un contesto altamente competitivo come quello del basso Garda, caratterizzato da un’offerta turistica di elevata qualità e da un tessuto imprenditoriale attento alle innovazioni. Il ruolo degli Enti Locali è anche quello di sostenere, nel rispetto dei ruoli di tutti i protagonisti in campo, i processi e le iniziative che vanno in tale direzione. Con l’auspicio che tale servizio sia nel contempo funzionale anche al miglioramento della qualità della vita della comunità.

Per tali motivi assume significativa rilevanza l’investimento di oltre 3 milioni di euro da parte di TIM, che porta l’area del basso Garda nella lista delle fasce territoriali cablate con la fibra ottica per il lancio dei servizi a banda ultralarga che permette di utilizzare da casa e dall’ufficio la connessione superveloce fino a 200 Megabit al secondo in download.

Gli interventi infrastrutturali riguardanti la realizzazione delle reti ultraveloci per la telefonia fissa e mobile sono stati illustrati oggi alla presenza di Guido Malinverno, Sindaco di Desenzano del Garda, Luca Gazzola, Consigliere per l’innovazione e la comunicazione di Bedizzole, Enrico Volpi, Sindaco di Catiglione delle Stiviere, Roberto Tardani,  Sindaco di Lonato del Garda, Alessandro Mattinzoli, Sindaco di Sirmione  e di Paolo Visconti, Responsabile Access Operations Area Nord Ovest di TIM.

Grazie a TIM a Desenzano del Garda, Bedizzole, Castiglione delle Stiviere, Lonato del GardaSirmione sono disponibili i servizi in fibra ottica per cittadini e imprese. La rete ha raggiunto la quasi totalità della popolazione dei centri urbani attraverso oltre 80 chilometri di cavi in fibra, grazie al collegamento di 136 cabinet stradali alle rispettive centrali, per una copertura pari ad oggi a quasi 26mila unità immobiliari in termini di servizi disponibili.

Con questo intervento, salgono così a 64 i comuni delle province di Brescia e di Mantova già dotati di rete a banda ultralarga. Inoltre nella  città di Brescia, già da tempo quasi totalmente cablata in fibra ottica, TIM sta realizzando un importante piano di copertura in tecnologia FTTH,  cioè con la fibra ottica che arriva direttamente negli edifici, che consente di raggiungere connessioni fino a 1000 Megabit in download.

Il lancio commerciale dei servizi in fibra ottica nell’area del basso Garda è il risultato degli importanti investimenti del Gruppo Telecom Italia per la realizzazione in città della rete NGAN (Next Generation Access Network). L’azienda conferma infatti la volontà di sviluppare infrastrutture sempre più moderne e in grado di offrire servizi tecnologicamente evoluti per rispondere alle esigenze dei cittadini e delle imprese, per consentire sempre più un modello “digital life” ricco di prestazioni tecnologiche e applicazioni innovative basate sulle reti di nuova generazione.

Con queste parole i Sindaci presenti hanno commentato l’iniziativa: “Come  amministrazioni abbiamo accolto favorevolmente il progetto di TIM per l’ installazione della banda ultralarga nei nostri Comuni. Si tratta di un’importante occasione di progresso e sviluppo per l’intera comunità: cittadini, imprese, uffici pubblici e giovani. Grazie a tale tecnologia avanzata tutti avranno maggiore possibilità di studiare e comunicare, di accedere a servizi pubblici e privati e partecipare alle decisioni della comunità con una maggiore velocità”.

 “Oggi aggiungiamo 5 comuni dell’area del basso Garda, all’elenco  delle località scelte da TIM per la realizzazione della nuova rete in fibra ottica – ha dichiarato Paolo Visconti Responsabile Access Operations Area Nord Ovest di TIM -. Questa moderna infrastruttura di rete, che oggi serve 64 comuni nelle province di Brescia e Mantova, consente ai cittadini e alle imprese di usufruire di servizi innovativi in grado di contribuire allo sviluppo dell’economia locale e alla sempre maggiore efficienza dei servizi urbani, ad esempio nel campo dell’infomobilità e in quello della sicurezza oltre a quelli rivolti ai turisti. Si tratta di un risultato significativo, reso possibile grazie agli importanti investimenti programmati da TIM e alla collaborazione con le Amministrazioni dei singoli comuni”.

Economia

Sanità

Politica