Fondi Alta Velocità, la replica dei Cinque Stelle

Stampa Home
Articolo pubblicato il 11/07/2017 alle ore 16:13.
Fondi Alta Velocità, la replica dei Cinue Stelle 2
Fondi Alta Velocità, la replica dei Cinue Stelle 2

Dopo l'annuncio dell'assessore regionale dello stanziamento dei fondi da parte del Cipe per il tratto di Alta velocità fra Brescia e Verona, arriva immediata la replica dei rappresentanti del Movimento Cinque Stelle di Brescia. 

Ferdinando Alberti: «Riguardo l’approvazione del progetto definitivo della TAV si conoscono solo le dichiarazioni dell’assessore regionale che parla di possibili varianti e modifiche. Attendiamo gli atti ufficiali. Un’opera inutile e un progetto insensato, come abbiamo ribadito al ricorso al consiglio di stato sottoscritto da tutti i parlamentari M5S bresciani a fianco di cittadini e associazioni.»

Laura Gamba: «l'amministrazione di Brescia non da risposte soddisfacenti ai cittadini. Chiediamo di informare la cittadinanza sui dettagli del progetto anche per rispetto nei confronti di chi verrà espropriato di una parte della propria vita! Pronta un’interrogazione in Loggia.»

Vito Crimi: «Il PD al Governo e la Lega in Regione sono gli unici responsabili e continuano a prendere in giro i cittadini parlando di fermate intermedie, dimenticando che il TAV per principio fa poche fermate.

Ribadiamo il nostro NO alla TAV. Non siamo contro il progresso e contro lo sviluppo, tutt'altro. Riteniamo che si possono ottenere analoghi risultati con l'ottimizzazione della linea esistente, con costi limitati e impatto minimo sul territorio.»

 

Economia

Sanità