Grande regata per la chiusura del Progetto Itaca

Stampa Home
Articolo pubblicato il 07/09/2017 alle ore 16:04.
Grande regata per la chiusura del Progetto Itaca 2
Grande regata per la chiusura del Progetto Itaca 2

Il prossimo sabato 16 settembre al porto Maratona si terrà la grande chiusura del Progetto Itaca 2017 targato “Fraglia Vela Desenzano” in collaborazione con l’Associazione italiana contro le leucemie (Ail).

Saranno presenti oltre 150 persone, tra medici, accompagnatori e pazienti, per salire a bordo delle venti e più barche messe a disposizione dei soci FVD. Tutti insieme per vivere l’ebbrezza di una regata sul lago di Garda.

Il Progetto Itaca è un’iniziativa nella quale si cerca di unire la potenzialità della vela all’importanza del processo riabilitativo in ambito oncologico per approdare a “un nuovo modo” di “conoscere” e considerare il paziente nella sua globalità.

«La navigazione a vela – afferma la presidente della FVD Romana Fosson – esercitata da chi ha forme di disabilità fisica o di altra natura, potrebbe sembrare a prima vista una sfida, quasi una provocazione, cioè “un tentativo per raggiungere la normalità attraverso un’impresa fuori dal comune (super-normale)”. In effetti c’è, è vero, una “sfida”, ma è per tutti: accettare la vita insieme e insieme crescere oppure ritirarsi fuori bordo, a terra, nell’illusione di fondamenti personali più sicuri».

Si può quasi parlare di una vera e propria “velaterapia” ed esempio di efficacia in ambiti diversi si possono già ampiamente riscontrare.

Il programma della giornata di sabato prevede il ritrovo e l’accoglienza presso il circolo, con registrazione dei partecipanti, alle 10; alle 11 sarà illustrato il progetto alla presenza delle autorità locali e dei sostenitori dell’Ail. A mezzogiorno seguirà un pranzo a buffet e alle 13 si procederà alla formazione degli equipaggi, per uscire in barca alle 13.30 e vivere insieme l’emozione di una regata (amatoriale). Il rientro è previsto intorno alle 16.30, con condivisione delle sensazioni provate, conclusione della giornata e saluti.

L’evento è organizzato in collaborazione con: Le Ali Onlus, Ail Verona, Aob Associazione oncologica di Brescia, Nati per Vivere e La Zebra Onlus.

Economia

Sanità