Il lascito di Sante Bonomo

Stampa Home
Articolo pubblicato il 17/03/2017 alle ore 12:43.
Il lascito di Sante Bonomo 4
Il lascito di Sante Bonomo 4

"Per ricordare Sante userei le stesse parole che usavo con gli associati: una grandissima competenza professionale, tanta etica di impegno e responsabilità ed entusiasmo per la vita. Una serie di caratteristiche che lo hanno reso una persona eccezionale e che gli hanno permesso di fare tanto per il Consorzio".

Si è spento nella notte tra mercoledì e giovedì Sante Bonomo, ucciso a 62 anni da un male incurabile. 

Noto imprenditore del settore vinicolo, era stato presidente del Consorzio Garda Classico, di cui è stato presidente per due mandati guidando il pasaggio a Consorzio Valtenesi Doc. 

Proprio oggi sul nostro giornale ospitiamo una lunga intervista al suo successore, Alessandro Luzzago, che ripercorre i passaggi che hanno dato vita all'associazione che raccogliere oltre cento fra viticoltori, produttori e imbottigliatori. 

Intervista realizzata prima della notizia della morte di Bonomo, ma che dimostra quanto il suo progetto abbia contato per il territorio della Valtenesi e tutto il lago di Garda. 

Il funerale di Bonomo sarà sabato, a Brescia, nella chiesa di San Filippo Neri.

Economia

Sanità