La Terra incognita di Marco Preti

Stampa Home
Articolo pubblicato il 26/04/2017 alle ore 17:18.
La Terra incognita di Marco Preti 4
Marco Preti con Luca Beltrami questa mattina

Mercoledì 26 aprile, nella sala consiliare di Palazzo Minerva, Marco Preti, specializzato in documentari in luoghi di natura estrema, ha presentato il cartellone di incontri dal titolo «Terra incognita». La conferenza stampa è stata l’occasione per mettere in risalto alcune curiosità riguardanti il ciclo di serata nelle quali Preti racconterà con parole, suoni ed immagini ciò che ha osservato, filmato e vissuto nei vari viaggi intrapresi e che lo hanno portato a visitare tutti e cinque i continenti attraversando montagne, oceani, deserti, jungle e zone polari. Marco Preti è un alpinista e documentarista bresciano che all’età di 30 anni decide di passare dall’attività di montagna al cinema e alla tv. Fondatore della Coral Climb Productions, vanta numerose collaborazioni in varie trasmissioni come, per esempio, Jonathan su Canale 5, Discovery Channel USA, National Geographic e Geo&Geo su Rai3, per cui ha realizzato più di 50 documentari in giro per il mondo in 20 anni di collaborazione. 

Presente anche Luca Beltrami, staff del sindaco delegato alla Cultura ed alla Riserva, che ha anticipato che questo progetto verrà introdotto anche nelle scuole per far conoscere a bambini e a ragazzi territori e culture diverse. Gli incontri si terranno ogni venerdì sera alle ore 20.45 presso Palazzo Minerva a Manerba del Garda. Il 28 aprile si partirà con la prima serata dal titolo «Montagne e mari ghiacciati». Gli altri incontri in programma sono «Uomini e foreste tropicali» il 19 maggio, «Altopiani d’Asia» il 30 giugno, «Il grande freddo» e «Deserti» rispettivamente il 14 e 28 luglio e «Labirinti e sprofondi di pietra» il 17 agosto. «Spero di trasportare la gente in questi mondi e di trasmettere la mia passione per questo lavoro anche ai giovani nella speranza che possano avvicinarsi al mondo della fotografia» conclude Preti.

 

L'ARTICOLO COMPLETO IN EDICOLA VENERDì 28 aprile CON GARDAWEEK

Economia

Sanità

Politica