Manerba in prima fila per i terremotati

Stampa Home
Articolo pubblicato il 27/04/2017 alle ore 10:26.
Manerba in prima fila per i terremotati 4
Manerba in prima fila per i terremotati 4

Su richiesta della Proloco di Norcia, i gruppi delle guardie ecologiche volontarie in collaborazione con altri gruppi di volontariato sabato 8 aprile hanno organizzato una colletta alimentare presso il supermercato Eurospar in località Campagnola a Manerba del Garda. Dalle 9 alle 18 molti cittadini ed anche i primi turisti arrivati sul Garda hanno dato così il loro piccolo contributo per aiutare le popolazioni di Norcia colpite dal terremoto. All’iniziativa hanno collaborato oltre al gruppo delle guardie ecologiche, i comuni di Acquafredda, Isorella, Lonato, Manerba, Montichiari, Pozzolengo, Visano e le gruppi di volontariato di «Visano Respira» e l’Oratorio «Mano nel Verde» di Manerba del Garda. Alla fine della giornata sono state raccolti moltissimi scatoloni di tonno e carne in scatola, olio di oliva e di semi, parmigiano o grana, succhi di frutta, crema di cioccolato e caffè e tanto altro ancora. Gli imballaggi sono stati successivamente etichettati e depositati in un magazzino in attesa di giungere a Norcia. Ora infatti gli aiuti verranno trasportati direttamente dalle GEV sul posto e consegnati presso il centro di raccolta della Proloco di Norcia su incarico del comune stesso. Questa non è la prima iniziativa solidale che si svolge in favore delle popolazioni terremotate: da ricordare le varie iniziative di raccolta di materiali e prodotti alimentari oltre che i pranzi e le cena a base di pasta all’amatriciana del 4, 17 e 25 settembre. Ma ciò che più ha colpito i passanti che si sono recati sabato 8 aprile per dare il loro contributo, era lo spirito di solidarietà e di condivisione che alleggiava tra i volontari presenti all’entrata del supermercato che organizzavano la raccolta. Tra i volontari erano presenti membri del gruppo alpini di Manerba, l’associazione degli Amici di San Bernardo con il presidente Vittorio Turina, l’Oratorio con Cinzia, Elene, Roberto, Caterina, Claudia, Ellen, Laura e la piccola Miriana, Elena Bossini, volontaria di «Manerba Solidale», e anche alcuni cittadini che hanno messo a disposizione il loro tempo e le loro energie, uniti per una buona causa.

 

DA GARDAWEEK DEL 14 APRILE

Economia

Sanità