Patteggiati quattro anni per Borin

Stampa Home
Articolo pubblicato il 29/06/2017 alle ore 12:00.
Patteggiati quattro anni per Borin 2
Patteggiati quattro anni per Borin 2

Patteggiati ieri quattro anni di carcere per Gianluca Borin quarantaquattrenne di Peschiera che, la notte del 19 gennaio scorso, ha provocato un incidente stradale mettendosi alla guida di una Fiat 500 senza patente e con un tasso alcolemico quattro volte oltre il limite consentito, causando la morte della sua compagna Falvia Castagnini di 51 anni.

L’incidente è avvenuto sulla regionale 11 in località Casa Otello, a Peschiera. Borin alla guida dell’auto della compagna, che non si sentiva bene e non se la sentiva di guidare, a un certo punto si è spostato alla sua sinistra invadendo la corsia opposta e finendo contro un autocarro guidato da una cittadina romena di 28 anni che ha riportato vari traumi.

Borin con un tasso alcolemico tra l’1,99 e i 2,12 grammi di alcol per litro di sangue, cioè quattro volte superiore al limite di legge di 0,5, e la patente sospesa nel 2011 per guida in stato d’ebrezza è stato accusato di omicidio stradale pluriaggravato. Per l’uomo che si trovava agli arresti domiciliare sono stati patteggiati ieri quattro anni di carcere.

Economia

Sanità