Quattro giorni all'insegna del Jazz

Stampa Home
Articolo pubblicato il 14/05/2017 alle ore 21:45.
Quattro giorni all'insegna del Jazz 4
Quattro giorni all'insegna del Jazz 4

JazzArt Garda Association in collaborazione con il Comune di Garda, Regione Veneto, Pro Loco e Cassa Rurale Alto Garda organizzano il festival Garda Jazz.

«La rassegna giunta alla sua quarta edizione, ospiterà artisti di grosso richiamo internazionale e si aprirà Giovedì 1 Giugno in Piazza Carlotti a Garda alle 21,00 con INSIDE OUT di MARKUS STOCKHAUSEN trumpet e FLORIAN WEBER piano, duo considerato tra le migliori espressioni artistiche del jazz europeo e statunitense» dichiara l'assessore alla cultura Ivan Ferri.

La rassegna ospiterà artisti di grosso richiamo internazionale e si aprirà alle 21,00 con INSIDE OUT di MARKUS STOCKHAUSEN trumpet e FLORIAN WEBER piano Giovedì 1 Giugno in Piazza Carlotti a Garda, nei pressi del Giardino delle Rane.

INSIDE OUT riunisce i due musicisti tedeschi di aria ECM che hanno suonato nelle più grandi orchestre e band del mondo collaborando con artisti del calibro di Pat Metheny, Tara Bouman, Mark Nauseef, Joey Baron, Albert Mangelsdrorff, Lee Konitz, per un mix di note e colori che spaziano tra composizione e improvvisazione jazz.

A seguire, sempre in Piazza Carlotti l'1 giugno, suonerà INTUITIVE MUSIC ENSEMBLE, formazione dove emergono, oltre ai due grandi artisti tedeschi Markus Stockhausen direction, trumpet e Florian Weber piano, il chitarrista Frank Martino, il cui ultimo cd Revert è stato premiato dalla specializzata rivista Musica Jazz, l’eclettico sassofonista Antonio Gallucci, il virtuoso bassista del CEMM di Milano Michelangelo Flammia, Sergio Pesca che si muove elasticamente tra batteria jazz e percussioni elettroniche, nonchè organizzatore della rassegna e della programmazione artistica.

Si proseguirà il 2 giugno sul lungolago Regina Adelaide, 57 nei pressi del Cafe' La Vittoria alle 19.00 con FLY JAZZ Ivo Bonazzi guitar, Maurizio Trombini guitar, Riccardo Mori tuba bass, Marco Migliore drums. Nella stessa location, alle ore 21.00, suonerà JAZZ FLAVOURS quintetto jazz con le sonorità del blues in cui emerge la calda voce di Raffaella Armani.

Il 3 Giugno, in Piazza Carlotti e con la collaborazione del «Giardino delle Rane» suonerà LUCA DONINI & Italian Jazz Project Orchestra, Big Band diretta dal sassofonista e compositore veronese Luca Donini con un repertorio di brani originali intriso di profumi contemporanei, etnici e jazzistici. Horus è il titolo del disco che esalta l’estro improvvisato dell'Ensemble.

Domenica 4 Giugno in Piazzetta Calderini alle ore 19.00, in collaborazione con la Trattoria/Enoteca Al Graspo, BRUNO MARINI Trio con Martino De Franceschi bass, Bruno Marini sax, Sergio Pesca drums. Dal Blues al bop, dal free all'hip-hop, dalla psichedelia, al funk, Marini è un musicista italiano, polistrumentista conosciuto principalmente come sassofonista e organista hammond, che ha collaborato con Jack McDuff, Steve Lacy, Joe Lovano, Anthony Braxton, Han Bennink, Bobby Durham. Infine, dalle ore 21.00 sempre in Piazzetta Calderini grande JAM SESSION & Special Guests con alcuni dei musicisti che hanno partecipato alla rassegna e con la presenza di ospiti che arricchiranno alla grande il finale di Garda Jazz 2017 - Musica & Arte, un festival, senza dubbio, punto di riferimento per il buon jazz da ascoltare nelle zone più stupende del lago di Garda.

Economia

Sanità