Teatro al Castello

Stampa Home
Articolo pubblicato il 14/06/2017 alle ore 13:47.
Teatro al Castello 4
Teatro al Castello 4

Al via agli spettacoli teatrali estivi del Castello di Desenzano. Dal 23 giugno nell’anfiteatro del Castello (in caso di pioggia all’auditorium Celesti in via Carducci 6) si alza il sipario sull’evento “Teatro al Castello”. La manifestazione propone 6 spettacoli, a partire dalle 21,15. Ad aprire le danze venerdì 23 giugno sarà “Guardiana”, spettacolo musicale e poetico ad opera di Francesca Merlon. L’accompagnamento musicale sarà del pianista Remo Anzovino, in collaborazione con l’attore e regista Gianmarco Tognazzi e lo scenografo Bruno Ceccobelli. Questo primo spettacolo è gratuito e organizzato dal Comune di Desenzano in collaborazione con il circuito Garda Musei. L’opera è considerata nuova arte contemporanea, prodotta da Lorenzo Zichichi e dalla sua Casa Editrice “Il Cigno GG Edizioni”. Nello spettacolo lirico viene interpretato, da attori con una particolare sensibilità, un libretto poetico. L’equilibrio tra musiche e parole porta lo spettatore ad emozionarsi ed apprezzare inevitabilmente l’opera.

L’appuntamento successivo domenica 9 luglio con la commedia brillante in dialetto bresciano di Velise Bonfante “L’è mai isé come par” portata in scena dalla Compagnia de Riultèla, la regista è Annamaria Melda.

A seguire, venerdì 21 luglio, lo spettaccolo comico-grottesco “El Bibbiù” di Achille Platto. Lo proporrà il Comune insieme al CTB (Circuiti Teatrali Lombardi).

Il quarto spettacolo sarà portato in scena domenica 30 luglio dalla compagnia Il Nodo: di Georges Feydeau “L’Hotel del libero scambio”. La serata riporterà gli spettatori negli anni ’50, immergendoli in un’atmosfera colorata e divertente.

Penultimo appuntamento: venerdì 4 agosto gli attori di Viadanze Teatro insceneranno “La conferenza degli uccelli” di Farid Udin Attar.

Per finire venerdì 18 agosto appuntamento con i Jashgawronsky Brothers, che chiuderanno la rassegna con “Un, dos, trash!” di Diego Carli. Il costo dell’ingresso al teatro sarà di 7 euro, 5 euro il biglietto ridotto. Tre fratelli che amano vagabondare, con una passione smisurata per la musica ed una grande fantasia. Il trio è composto da Brother Pavel, portavoce e instancabile attore, brother Suren, l’inventore degli strumenti più strampalati, e brother Richard, insospettabile ma talentuoso artista. La loro musica è sempre prodotta con strumenti riciclati o assemblati a partire da idee innovative. La proposta? Scatenare gli spettatori concedendogli una serata di puro divertimento.

Per altre informazioni sulla brillante manifestazione gardesana:

Servizi culturali, Via Carducci 7, Desenzano.

Tel. 030 9994275 - cultura@comune.desenzano.brescia.it - www.comune.desenzano.brescia.it